lunedì 5 dicembre 2016

Letture a sbaffo

Abbiamo creato questa antologia di racconti per fare qualcosa di buono nel nostro piccolo e per onorare la memoria di una persona buona che non c'è più, tutto il ricavato delle vendite andrà alla Movember Foundation, quindi speriamo che anche voi, o i vostri amici, se ci fate un po' di pubblicità, ci aiutino in questa nostra piccola iniziativa.
Un grazie di cuore agli autori che hanno donato un racconto rendendo possibile questo Alessandra Leonardi, Mariaelena Porzio, Juri Casati, Laura Gambino, Laura Sanavia, Lavinia Pinello Paolo Gabutto e Valdo Massoni.

Se volete comprare il libro o semplicemente aiutarci a farlo conoscere, questo è il LINK per acquistarlo (in ebook o cartaceo) 



mercoledì 2 novembre 2016

Nuova uscita Sad Dog: "Verso la barriera" di Ilaria Pasqua


Autore: Ilaria Pasqua
Pagine: 33
Genere: Horror
Data di uscita: 26 settembre 2016
Formati disponibili: Kindle
Costo: Ebook 0,99 - Cartaceo 3,63 (offerta)


La nuova uscita targata Sad Dog Project, Verso la barriera, è uno scifi post-apocalittico ambientato in un mondo che ha perso la propria umanità a favore di un barbarico cinismo.

Trama:
In un mondo devastato dove la vita non ha più valore, una ragazza e il suo amico lottano per sopravvivere e per mantenere la loro umanità. Accompagnati dalla madre di lei, incapace ormai di provare qualsiasi sentimento intraprendono un viaggio alla ricerca della salvezza, verso la barriera, un luogo che nessuno ha visto ma che tutti cercano, e che forse esiste solo nella mente dei sopravvissuti...

Verso la barriera lo trovate in ebook in tutti gli store e in cartaceo su Amazon.

Acquista ora



giovedì 20 ottobre 2016

Sad Dog on tour 2016: di ritorno da Stranimondi



Mi sono preso un paio di giorni per recuperare la sbornia di emozioni, incontri, abbracci e chiacchiere, raccolte in questo fine settimana di Stranimondi 2016. Volevo scriverne con equilibrio e non sulla spinta dell'entusiasmo con il quale ho vissuto queste giornate. Ma devo dire che sono arrivato alla sera di martedì e l'effetto non si è affatto sopito. Dunque mi rassegno a trasmettervi per intero e senza filtro quanto ho provato.
Partiamo dall'inizio, ovvero dalla decisione del gruppo di autori Sad Dog di partecipare all'evento come espositori. Era una decisione consequenziale al modo in cui ci siamo mossi in questi ultimi mesi, ma non era in ogni caso una scelta scontata. Sappiamo di essere un pochino atipici rispetto allo standard editoriale e che c'è in generale una certa propensione a non prendere troppo sul serio gli autori indipendenti, ma alla fine ci è sembrata una buona occasione per farci vedere, mostrare in giro quello che stiamo facendo e constatare dal vivo come veniva accolto il nostro approccio. Alla fine, come vedete dalla foto, eravamo tutti e quattro presenti, nonostante ci fosse stato fino all'ultimo il rischio che Ilaria non riuscisse a venire alla presentazione di sabato, pericolo alla fine dissoltosi proprio in dirittura d'arrivo.

Il luogo

Milano, prima di tutto. Una città con la quale, da bravo romano, ho un rapporto di rivalità e ammirazione. Rivalità perché certe volte sentirsi valutare male per il solo fatto di essere di Roma risveglia sentimenti di rivalsa poco edificanti; ammirazione perché sono abbastanza intelligente da vedere le differenze. Il posto giusto, direi, per organizzare questo tipo di eventi, e in fondo da Roma ormai sono solo tre ore di viaggio in treno.
La struttura dove siamo stati non era certo quella dei grandi eventi, alla fine il tutto si riduce a un grande salone, dove erano allineati tutti gli editori presenti, a un paio di salette per le presentazioni, peraltro adeguate, e a un bar che nonostante le dimensioni ridotte ha saputo reggere abbastanza bene i ritmi. Non posso dire che si trattasse di una soluzione perfetta, ma sinceramente preferisco qualcosa di questo genere, dignitoso ed economico per gli operatori, piuttosto che un ambiente più dispersivo e costoso.
Promosso per me quindi l'aspetto organizzativo. La gentilezza degli operatori che ci hanno accolto, la disponibilità dei servizi più importanti, le dimensioni raccolte che se da una parte creavano un pochino di disagio, dall'altra consentivano di avere tutti a portata di mano, tutto insomma era secondo me valutabile in positivo.

Il punto di vista del visitatore

Anche se ero presente come espositore, avevo comprato un biglietto anche come visitatore, approfittando della campagna di crowfunding dell'evento. Perché se è vero che scrivo, se è altrettanto vero che mi appassiona la partecipazione in un'esperienza umana come Sad Dog, è ancor più vero che resto e sarò sempre un lettore forte e interessato. Contavo di partecipare ad alcuni degli incontri, assistere a certe presentazioni, ma fin dai primi momenti sono rimasto talmente coinvolto nella parte espositiva da dover disertare tutti gli eventi in programma, quasi senza rendermene conto. Girare tra i banchetti, parlare con autori che conoscevo solo di nome, o in maniera virtuale, abbracciarli e scambiare idee, ha occupato molto del mio tempo libero dal presidio del nostro spazio espositivo Sad Dog. E nonostante questo so di aver tralasciato ancora tante persone, amici, autori che ammiro. La verità è che in quello spazio apparentemente angusto, erano racchiusi un numero impressionante di autori e operatori del mondo editoriale da poterci passare tranquillamente una settimana. Mi rendo conto, leggendo anche altri articoli sull'evento, che il mio punto di vista può non essere condivisibile, che c'è chi ha trovato poco interessanti le presenze e gli incontri, ma non è stato così nel mio caso.
Da lettore, da visitatore, posso dire che si tratta di un'occasione a cui non si può e non si deve mancare. Il prossimo anno di sicuro si replicherà, spero senza snaturare il clima gioioso e "alla mano" della manifestazione, e credo che dovreste tutti segnarvi l'evento sul calendario e tenervi almeno una giornata libera per andarci.

Il punto di vista dell'espositore

Non avevamo grandi esperienze come espositori. Abbiamo fatto qualche piccola fiera, con un banchetto nostro o appoggiati a qualche amico editore che ci stima e ci accoglie. Ma questa in un certo senso era la prima uscita di un certo rilievo e non sapevamo bene cosa aspettarci. Abbiamo preso un piccolo spazio, sufficiente comunque per presentare le nostre pubblicazioni di questo primo anno di vita come Sad Dog. L'effetto nell'insieme non era male, come potete vedere dalla foto, che dite?
Durante le due giornate sono stati registrati credo un ottocento visitatori, saremo forse arrivati a mille considerando qualcuno che ha preferito non registrarsi e sgattaiolare all'interno (ma l'entrata era gratuita). Dunque non numeri da far tremare i polsi rispetto a tante fiere più famose e generaliste. Quello che distingue Stranimondi da queste ultime è la qualità dei visitatori. Qui non abbiamo avuto la famigliola che va a passeggio e si imbatte casualmente nella fiera del libro di turno, ogni visitatore con cui abbiamo interagito era venuto sapendo bene cosa veniva a vedere. Le persone davvero interessate erano quindi tantissime. Abbiamo incontrato collezionisti, appassionati, molti lettori che scrivono (come mi piace chiamare gli aspiranti scrittori che leggono), tutta gente insomma ben disposta verso il tipo di scrittura che ci piace di più.
Esperienza quindi per noi estremamente gratificante. Molti si sono incuriositi per il nostro approccio, qualcuno con reale entusiasmo, raramente dimostrando perplessità acritica. Non è stata solo un'occasione di vendita di qualche copia dei nostri lavori, ma anche un grande momento di confronto con il pubblico a cui ci rivolgiamo. Abbiamo di certo imparato qualcosa e spero ancora impareremo dai feedback che spero questi nuovi lettori ci vorranno dare una volta completata la lettura dei nostri racconti. Anche l'incontro con i tanti editori presenti è stato proficuo.
Oltre ai nostri libri abbiamo "spacciato" anche le copie del Lettore di Fantasia, distribuite sia al banchetto, che da me a mano girellando per la sala. Anche questa rivista è stata accolta con grande entusiasmo, altra conferma che ci trovavamo di fronte a un pubblico particolarmente sensibile.

Conclusioni

Credo non ci sia molto da aggiungere. L'esperienza è stata molto positiva, ci siamo divertiti e stancati, siamo credo un po' cresciuti e abbiamo fatto progetti per il futuro. Ora cercheremo di tornare con i piedini (o piedoni a seconda dei casi) per terra e ci metteremo di nuovo al lavoro per continuare in questo percorso. Di certo se ne avremo la possibilità saremo presenti anche il prossimo anno.
Per intanto voglio ringraziare tutti quelli che ho incontrato, che ho abbracciato, a cui ho parlato (lo so, sono un chiacchierone) e lagnarmi per quelli che non sono riuscito a incontrare nonostante fossimo per due giorni nello stesso stanzone. Credetemi avrei voluto avere il tempo di stare almeno mezz'ora con tutti, ma era fisicamente impossibile. Un ultimo ringraziamento ai miei compagni di viaggio, Diego, Ilaria, Lorenzo e gli altri amici che hanno condiviso con noi un pezzetto di Sad Dog. Non è facile incontrare un gruppetto di persone insane di mente come noi, ma al tempo stesso pazienti e ragionevoli.

Un grazie speciale anche a Valentina di Gainsworth Publishing, senza la quale probabilmente non ci saremmo mai incontrati. E chiudo facendomi e facendoci un augurio particolare: In bocca al drago!

m.p.

venerdì 9 settembre 2016

Sad Dog on Tour 2016: Comicspopoli




Ed eccoci qua reduci da un lungo e caldissimo weekend fieristico in quel di Forlimpopoli (FC) per la fiera di comics fumetti e games Comicspopoli 2016.
Ormai dovremmo essere dei cagnolini veterani delle fiere, dopo la presenza al Buk di Modena e a Bellissima, però questa volta è stata diversa perché abbiamo esordito con uno stand vero e proprio dove esporre e vendere i nostri libri cartacei.
boccale di birra con magnetino sad dog project
Birra Sad Dog, e sai cosa bevi!
Come è andata? Beh, in tutta sincerità ci aspettavamo qualcosina di più dal punto di vista vendite, ma forse l'ambiente e il pubblico non erano esattamente quelli giusti, in compenso però ci siamo divertiti un sacco, abbiamo fatto i pagliacci e abbiamo conosciuto un sacco di "colleghi" scrittori, editori e illustratori. Cosa si può volere di più? Ma la birra, ovvio!
La fiera è comunque stata un'occasione importante per fare network, conoscere persone, capire come funzionano queste manifestazioni, e passare un paio di giorni fra amici vecchi e nuovi...
insomma, una figata!

cosplayer di nightmare con i libri Sad Dog in mano
Freddy ama Sad Dog
Potrei stare qui e spendere migliaia di parole sul caldo soffocante, sulle visite inquietanti allo stand, sulle cosplayer, ecc. ecc. ma, visto che un'immagine vale più di mille parole, vi lascio al nostro album su Facebook... 
Ma se un'immagine vale più di mille parole, allora quanto vale un video? Scopritelo qui!
Ah, i nostri magnetini da frigo col logo sono andati a ruba!

Alla prossima, tanto manca meno di un mese ;)

martedì 30 agosto 2016

letture a sbaffo - proroga dei termini

immagine vintage di uomo coi baffi

Conosci qualche strano signore coi baffi?
C'è un tricheco nel tuo salotto?
Hai una passione smodata per la Birra Moretti?
Il tuo gatto cerca di ucciderti?

Allora perché non ci scrivi su un racconto?
La scadenza per partecipare alle selezioni per la nostra raccolta "Letture a Sbaffo" è stata prorogata al 30 settembre 2016, il che significa che avete ancora un mese per mandare gli elaborati al nostro indirizzo mail!
I migliori racconti verranno selezionati per la realizzazione di un'antologia i cui ricavati delle vendite saranno interamente devoluti in beneficienza alla Movember Foundation, non perdete tempo!
tutti i dettagli qui

immagine bianco e nero di baffi

mercoledì 17 agosto 2016

Sad Dog on Tour - autunno 2016

on tour in rosso stampatello dentro un riquadro

Ciao a tutti, ora che anche questo ferragosto è passato, torniamo a farci vivi sul blog che, effettiamente abbiamo lasciato un po' andare negli ultimi tempi...
Il fatto è che siamo tutti piuttosto impegnati, sia sul piano personale che su quello scrittevole, con progetti legati a Sad Dog (vi ricordo che manca poco alla scadenza del concorso coi baffi) che in altre attività parallele. E poi, un po' di ferie ce le meritiamo anche noi, no?

donna in costume che legge un libro distesa sulla spiaggia
Per chi comunque sentisse la nostra mancanza, il consiglio è di prepararsi e munirsi di zaino e biglietti del treno perché quello che sta per arrivare sarà un autunno densissimo di appuntamenti sotto il segno del cane triste.

Ma andiamo con ordine:

2-3-4 settembre: Comicspopoli (Forlimpopoli, FC)
Diego e Lorenzo saranno ospiti della bellissima rassegna di fumetti, cosplay e giochi, sia in  veste di autori fantasy (non perdetevi la tavola rotonda di sabato 3 alle 11.30) che come autori Sad Dog. In quell'occasione ci saranno libri da firmare (e da comprare ;) ) e gadget firmati Sad Dog in regalo.

15-16 ottobre: Stranimondi (Milano)
Ritorna la convention sul fantastic a Milano, e quest'anno il Sad Dog project sarà presente al gran completo in veste ufficiale... E con una sorpresa succulenta!

5-6 novembre: Microeditoria (Chiari, BS)
Anche qui saremo presenti in veste ufficiale, con stand, poster, libri e tutto il resto... non mancate, ci sarà da divertirsi!

Non siete ancora sazi? rimanete sintonizzati, altra roba in arrivo ;)

giovedì 28 luglio 2016

hop hop gadget Sad Dog!

Ciao a tutti!
So che li aspettavate da tanto e finalmente eccoli arrivati!
Ma come cosa? I gadget Sad Dog Project, no? Per essere sempre vicini ai vostri libri anche quando non li state leggendo, per ricordarvi dei vostri autori preferiti in ogni momento della giornata, per pranzare in compagnia della nostra mascotte, per avere un oggetto da collezione...
Di cosa sto parlando? Ma del fantastico magnete da frigo Sad Dog Project!
Volete sapere come averne uno? Rimanete sintonizzati sul nostro blog e sulla pagina Facebook, sarà un autunno ricco di eventi a casa del cane triste...

Volete un'anticipazione? Non posso dirvi niente, ma se fossi in voi darei un'occhiata al sito del Comicspopoli...

ed ecco il magnetino Sad Dog in tutto il suo splendore!

martedì 12 luglio 2016

Amazon Prime Day

Forse non tutti ricorderanno il Prime Day dello scorso anno e magari tanti non sapranno nemmeno di che cosa io stia parlando, ma sono qui appunto per sistemare questa incresciosa situazione.

Per prima cosa bisogna che vi rammenti che cosa è l'iscrizione Prime di Amazon. Si tratta di un'opzione che permette agli iscritti di ricevere a casa una buona parte dei prodotti in vendita su Amazon senza pagare costi di spedizione e con tempi di consegna minimi (in un giorno in molti casi). Il suo costo, venti euro annui, si assorbe facilmente con un pochi ordini e la possibilità di avere le spedizioni gratuite rende molto più semplice approfittare di offerte e occasioni quando si verificano su Amazon.

Oltre alla spedizione gratuita Prime include il servizio Prime Foto, per la memorizzazione delle vostre foto in cloud, e l'accesso anticipato alle offerte. Per chi fosse di Milano infine, c'è l'accesso a Prime Now, il servizio di consegna in un'ora (per costi e regole di funzionamento consultate il sito).

Una delle possibilità in più è appunto la giornata Prime Day, che consente, solo agli utenti abbonati Prime, di approfittare di una serie di offerte uniche, tutte concentrate in quel giorno. Una giornata che tutti noi abbonati Prime aspettiamo con impazienza, pronti a scatenarci nello shopping.

Be' credo si sia capito che io con questo servizio mi trovo bene. Non vi dovete sorprendere, se solo calcolassi le spese di spedizione risparmiate per gli acquisti di libri, avrei pagato la quota diverse volte. Ma naturalmente non ho comprato solo libri e dunque il risparmio è stato per me davvero notevole.

Per esempio se oggi andate a comprare il vostro agognato Parperwhite invece di spendere i consueti 129 euro lo pagherete solo 89, e con i 40 risparmiati potete... comprare tutto il catalogo Sad Dog!!!

Che altro dire? Buon Prime Day.

giovedì 30 giugno 2016

Estate con Sad Dog: ti regaliamo un ebook

Sad Dog vi regala un’estate piena di racconti: per ogni libro cartaceo in omaggio un ebook di un racconto a scelta. E inoltre per i più fortunati…
***

L’estate, si sa, significa letture sotto l’ombrellone. E a meno che non siate studenti o professori alle prese con tomi interminabili, non c’è niente di meglio di una bella storia per riempire le pause relax sul lettino in riva al mare. Ecco perché Sad Dog viene incontro al pubblico dei lettori con una promozione estiva che più estiva non si può.
Dal 1 Luglio fino al 31 Agosto per ogni acquisto di un volume cartaceo della collana Short Dogs riceverete in regalo la versione ebook di un altro racconto a vostra scelta. Facciamo un esempio. Siete indecisi se gustare un delizioso horror culinario come “Murder, she baked” oppure se fuggire insieme al fantascientifico E10 in “Home Run”? Prendete uno in cartaceo e l’altro ve lo regaliamo noi!

Partecipare alla promozione è semplicissimo. Su Amazon trovate tutti i volumi cartacei dei nostri racconti della collana Short Dogs. Per comodità, consigliamo di visitare questo link.  Una volta che avrete comprato il vostro racconto in cartaceo, sarà sufficiente scattare una foto – o magari un selfie – in compagnia del libro Sad Dog. A questo punto, potrete inviarci la vostra foto tramite un post all’evento Facebook 
insieme all'hashtag #summerdogs . Oltre alla foto, sarà necessario comunicarci un vostro recapito email e il racconto che desiderate ricevere in ebook, se possibile anche indicando il formato preferito tra ePub, Mobi e PDF. E non dimenticate di mandarci un saluto dalle vostre vacanze in compagnia di Sad Dog!
Credete che la promozione sia finita? C’è ancora una piacevole sorpresa!
Al termine della promozione verrà sorteggiato un fortunato vincitore tra tutti coloro che hanno inviato la propria foto con il libro cartaceo. Il premio in palio è una copia cartacea di Baby Boomers – Siamo la goccia che diventa mare del nostro Mario Pacchiarotti, il primo romanzo pubblicato da Sad Dog!

Ricapitolando: acquistando un libro cartaceo, ve ne regaliamo un altro in ebook e in più potete vincere anche un altro romanzo in cartaceo.
Solo Sad Dog poteva offrire un’estate così: buona lettura!

E ricordatevi che aspettiamo le vostre foto!  

giovedì 23 giugno 2016

all'abbordaggio, bucanieri!


Come ho scritto ieri su Facebook, il mesiere dello scrittore è piuttosto avaro di soddisfazioni: passi ore rubate al sonno a scrivere, correggere e limare ogni frase del tuo racconto, lo spedisci a editori che non ti cagano o ti danni l'anima per autopubblicare e, quando finalmente il tuo libro è in vendita, ti leggono in quattro e di loro due ti fanno pure una recensione a 2 misere stelle
A volte però qualcosa ti ripaga di tutti i sacrifici e le delusioni, è un momento, in fulgido attimo nel buio, ma è quello che ti fa andare avanti.
Uno di questi momenti è quando trovi i tuoi libri su un sito pirata.
No, non sto scherzando e non sono nemmeno impazzito, venire piratati è veramente una soddisfazione: è la testimonianza che il tuo lavoro è stato notato, fosse anche solo da un bot che scansiona le classifiche di Amazon, il riconoscimento che qualcuno si è preso la briga di scaricare il tuo libro e copiarlo su un sito illegale. Essere piratato è meglio di una recensione a cinque stelle su Amazon.
Sì ma i soldi persi, direte voi, Le vendite mancate? Beh, sgombriamo il campo da ogni dubbio: i numeri di vendita dell'emergente medio sono così miseri che se qualcuno piraterà il mio libro non mi farà di certo diventare più povero, non più di quello che già sono comunque. Quindi potrebbe essere che il caronpirata alla fine minstia facendo un favore, diffondendo qualcosa che io come autore faccio una fatica bestia a far arrivate al pubblico.
Questo vuol dire che sono contento di venire piratato? Beh, sì e no.
Sì per quanto ho detto, perché è comunque un aumento di visibilità che non fa più di tanti danni al mio portafoglio, no per tutta una serie di motivi che sono più di carattere etico che legati al tornaconto personale.
  1. Per prima cosa, la pirateria informatica è illegale. So che può sembrare un discorso anacronistico ma a me piace fare le cose nel rispetto della legge.
  2. Poi, la maggior parte dei siti di libri piratati sono siti acchiappa click che installano ogni sorta di malware nei computer degli utenti sprovveduti ("vi sta bene", direi, così imparate a cercare libri su siti pirata, se non che spesso il malware installato spesso nuoce anche ad altri e non solo al proprietario del computer).
  3. Terzo (e qui mi contraddico un po' perché l'etica cede il passo al portafoglio): ma che razza di pezzenti siete che non volete spendere 99 (novantanove!) centesimi per un ebook e preferite scaricarlo illegalmente? Non avete la carta di credito? nemmeno una ricaricabile? beh, allora scriveteci, ve lo mandiamo noi il libro che volete, basta che poi ci fate una buona recensione! So che spesso uno che scarica pirata non vuole pagare e basta, indipendentemente dal prezzo, e che se non scaricasse illegalmente non acquisterebbe comunque, ma 99cent, cazzo! e mettetevela na mano sul cuore!
Vabbè, questo post non ha una conclusione e non vuole nemmeno convincervi a comprare i nostri libri (se vi va, però li trovate qui) è solo un flusso di pensieri libero senza nessuno scopo preciso, che però mi andava di scrivere...
insomma, scaricate se volete, oppure comprate i nostri libri, ma in qualche modo leggeteli, ci abbiamo speso del tempo a scriverli, e saremmo felici se vi facessero trascorrere qualche ora piacevole.


Ciao A Tutti

Diego


lunedì 13 giugno 2016

Nuova uscita Sad Dog: "Baby Boomers" di Mario Pacchiarotti

Ancora una collana inaugurata. Questa volta si tratta di Longdog, dedicata ai romanzi (oltre le 120 pagine) targati Sad Dog. Anche in questo caso non ci sarà una cadenza predeterminata nelle uscite.

Il romanzo di cui parliamo è "Baby Boomers: Siamo la goccia che diventa mare". Di seguito la sinossi.
___

Anni Venti del terzo millennio.
L’Italia è dominata dalla Fratellanza, un partito con pericolose tendenze assolutiste che ha ottenuto incredibili risultati elettorali. Vengono approvati provvedimenti iniqui, eppure popolari, come la legge che priva gli ultraottantenni del diritto di voto.

In questo clima autoritario e distopico, dove la corruzione è ormai pervasiva, c’è qualcuno che decide di ribellarsi. Si tratta dei Baby Boomers, sei affiatati vegliardi che decidono di sferrare un colpo al sistema di governo. Congegnando un piano minuzioso e audace, i rivoltosi organizzano un attacco terroristico contro il Nuovo Palazzo del Parlamento, centro nevralgico di un potere arrogante e insaziabile

I Baby Boomers sono l’ultimo afflato di coraggio in una società assuefatta alla corruzione, l’emblema di una generazione che rischia tutto nel tentativo di risvegliare le coscienze, il gesto estremo e simbolico di un’età non avvezza al consenso: sono la goccia che diventa mare.
___

Baby Boomers ha anche una pagina dedicata sul blog dell'autore.

Trovate il romanzo su Amazon, disponibile dal 18 giugno ma già prenotabile la versione e-book (€2.99), già ordinabile invece il cartaceo (€9.99). Disponibile anche per Kobo e su iTunes.

domenica 29 maggio 2016

Nuova uscita Sad Dog: "Fughe" di Mario Pacchiarotti

Fughe - Antologia di fantascienza di Mario Pacchiarotti
Presi nell'eccitazione del Salone e degli altri impegni di questo periodo abbiamo tralasciato di sottolineare un passo importante per il nostro catalogo.

Abbiamo infatti inaugurato una nuova collana, la "Wolf Pack", che raccoglierà pubblicazioni contenenti raccolte di racconti di uno o più autori. Si tratta di pubblicazioni che avranno una cadenza non determinata in base alla disponibilità di titoli adeguati. 
Ad aprire la collana è "Fughe" di Mario Pacchiarotti.

Si tratta di un totale di quattordici racconti, alcuni dei quali già pubblicati in varia forma, sia con editori che come indie (vi compare per esempio Teutovirus, già pubblicato nella collana Short Dogs), altri del tutto inediti. Mario ha utilizzato in vario modo l’ambientazione fantastica per giocare con le situazioni, spesso ribaltandole, cercando così di coinvolgere il lettore nella ricerca di risposte alle domande che lo stimolavano.

C'è il tentativo di utilizzare l’ironia come nota costante nella maggior parte di queste storie anche se in alcune si affrontano temi anche molto impegnativi. Il sorriso allora tende a farsi amaro, nonostante un’eco canzonatoria rimanga comunque percettibile.

Tutto gira intorno ai difetti dell’uomo: razzismo, odio, passioni carnali, guerre, avidità e sfruttamento, egocentrismo. Per ogni situazione, per ogni racconto, un piccolo stralcio di fantastico viene creato solo per accogliere la storia che si vuole raccontare.

Trovate "Fughe" come al solito su Amazon, sia in e-book (€2.99) che in cartaceo (€9.99).

venerdì 6 maggio 2016

La Ciotola dei Racconti di Sad Dog

cane con gli occhiali che legge

Che cos'è la Ciotola Dei Racconti? E' un'idea che ci è venuto in mente durante la prima puntata della Cuccia Letteraria, un giochino semplice semplice per chi si diverte a scrivere.
Ecco come funziona:
  1. Ogni mese vi diamo un tema, una situazione o un incipit su cui costruire una storia;
  2. voi ci scrivete sopra un racconto lungo al massimo 4500 caratteri (spazi inclusi) e ce lo mandate all'indirizzo mail saddogproject@gmail.com. Non c'è nessun vincolo di genere o stile, basta che corrisponda al tema dato;
  3. allo scadere del mese di tempo, daremo un nuovo tema e contemporaneamente pubblicheremo sul blog, con cadenza regolare, tutti i racconti arrivati il mese precedente;
  4. e via così...
  • Cosa si vince? Assolutamente niente, è solo un giochino per allenarsi a scrivere e confrontarsi fra autori. Se invece volete cimentarvi con qualcosa di più impegnativo in cui c'è in paliio una pubblicazione, vi ricordo il nostro concorso Letture a Sbaffo.
  • Perché partecipare? Perché scrivere dovrebbe essere un divertimento, e scrivere con un tema assegnato una bella sfida intellettuale.
  • Che fine fanno i racconti? vengono pubblicati sul blog con licenza Creative Commons.
  • Ci sarà editing o revisione? No, solo un'eventuale correzione degli errori di battitura.


Se avete voglia di giocare, questo è il tema per questo mese:


il/la protagonista si sveglia e c'è qualcuno accanto a lui/lei

Avete tempo fino al 6 giugno 2016 per inviare il racconto, dopodiché verrà dato un nuovo tema e i racconti pervenuti saranno pubblicati sul blog seguendo l'ordine con cui sono arrivati alla mail saddogproject@gmail.com


La Cuccia Letteraria di Sad Dog e la Ciotola dei Racconti

logo del Sad Dog Project nella cuccia letteraria
Ciao a tutti! è un po' di tempo che non scriviamo sul blog, ma questo non significa che siano stati inattivi, anzi! Come forse sapete (e se non lo sapevate, sapetelo!) da qualche settimana abbiamo lanciato la Cuccia Letteraria di Sad Dog, un incontro periodico su Facebook in cui parlare di libri, film, scrittura e lettura, e di tutto quello che ci viene in mente... La prima puntata di rodaggio ci è servita per mettere a punto il meccanismo, e ha comunque ottenuto un buon riscontro, mentre la seconda, la scorsa settimana, aveva come tema il Salone Internazionale del Libro ed è stata un successone, tanto che verso mezzanotte abbiamo dovuto costringere la gente ad andare a letto!
Si è parlato di un po' di tutto, dallo steampunk ai librogame, e abbiamo fatto la conoscenza di molti amici, illustratori, editori (in particolare Plesio e Gainsworth) e autori indipendenti...
Stiamo cercando di mantenere una periodicità bisettimanale, il prossimo appuntamento sarà dopo il Salone, per raccontarci le impressioni su quello che è il maggiore evento librario italiano. Se vi interessa partecipare, l'appuntamento è per il 18 maggio alle 21.15 e questo è il link all'evento su Facebook!
Se invece siete tipi di poche parole ma a cui piace scrivere, potrebbe interessarvi la nostra nuova iniziativa, nata proprio durante una Cuccia Letteraria: la Ciotola dei Racconti di Sad Dog.
Cos'è? 
Un simpatico giochino per stimolarvi a scrivere, tutti i dettagli li trovate qui

lunedì 11 aprile 2016

Sonata per Violino

Esce oggi Sonata per Violino di Lorenzo Sartori. Si tratta di una storia dalle atmosfere cupe, un noir horror ambientato tra Milano e gli Appennini.

Dado, il protagonista, è un guardaspalle ossessionato dalla presenza del nuovo socio del suo capo Paco, amico fin dall'adolescenza. Si è rotto un equilibrio tra i due, una delle poche certezze su cui Dado può far conto. Ma ora ha davanti a sé l'occasione per sistemare le cose. A modo suo.

Sonata per violino lo trovate in ebook in tutti gli store e in cartaceo su amazon.

Per maggiori info Blog di Lorenzo Sartori

Sad Dog on tour 2016: Bellissima Fiera Milano




Dal 18 al 20 marzo scorsi si è svolta al Palazzo del Ghiaccio di Milano la prima edizione della fiera Bellissima (lo so, il nome è terribile, ma non è colpa nostra...)
La fiera era alla prima edizione e nonostante una scelta veramente azzeccata per la location, non è stata proprio un successone, almeno il 19 marzo, e tutta l'organizzazione peccava un po', forse a causa della fretta con cui la fiera è stata preparata.
Noi di Sad Dog comunque eravamo lì, e abbiamo fatto del nostro meglio per animare e appassionare il folto pubblico che è venuto ad ascoltare la nostra presentazione, parlando di libri, editoria, letteratura e di tutto quello che ci veniva in mente... come nostra consuetudine abbiamo poi regalato ebook e cartacei dal nostro catalogo a tutti i presenti.
Di seguito potete vedere il reportage fotografico della giornata.

  selfie Sad Dog Project Sad Dog Project a Bellissima 2016
qui sopra, i nostri tre eroi Diego, Lorenzo e Ilaria pronti e baldanzosi prima di entrare in fiera, con il programma che annuncia la presentazione del Sad Dog Project.

tetto del palazzo del ghiaccio Bellissima fiera 2016
il Palazzo del Ghiaccio allestito per la fiera

foto di gruppo con i racconti Sad Dog Project
ed eccoci qui con i nostri racconti!

Seduti sulle sdrai del prato artificiale a Bellissima fiera 2016
alla fine, meritato riposo sul prato artificiale all'interno della fiera...

Potete vedere l'album completo qui, ci rivediamo alla prossima tappa!

martedì 29 marzo 2016

il concorso coi baffi (ma senza Costanzo)

umo con i baffi e monocolo

I più maturi tra di voi si ricorderanno Maurizio Costanzo in una vecchia pubblicità delle camice coi baffi; beh, qui a Sad Dog, pur senza il noto presentatore abbiamo fatto di meglio, abbiamo creato Letture a Sbaffo, il concorso coi baffi!

Bella forza, direte voi, il solito concorso letterario per farsi pubblicità...
e invece no, primo perché noi di Sad Dog non facciamo niente di già visto, e secondo perché questo è un concorso benefico, i cui proventi saranno tutti devoluti alla Movember foundation per favorire le attività a favore della salute maschile.
Ma andiamo con ordine e spieghiamo di cosa si tratta:
  • è un concorso letterario per racconti inediti di lunghezza compresa tra 15000 e 25000 battute (spazi inclusi);
  • la partecipazione, nella migliore tradizione Sad Dog, è completamente gratuita, cioè non dovete cacciare un euro per partecipare, vi basta inviare il racconto;
    mano che tiene moneta da un euro
    esatto, non dovete cacciare un euro per partecipare al concorso
  • il tema del concorso è "I baffi," quindi potete mandarci ogni  genere di racconto, a patto che i baffi abbiano un ruolo centrale nella storia. Cosa? Non sapete come inserire il tema nella vostra storia? Ma siete scrittori o no, forza, spremetevi le meningi!
    uomo che si pettina i baffi specchiandosi su un CD
    no, non dovete farvi crescere i baffi per partecipare (a meno che non vogliate aderire a Movember) dovete scrivere un racconto a tema i baffi
  • Sì, vabbè, bello, ma cosa si vince? I racconti migliori verranno inseriti in un'antologia curata ed editata da Sad Dog Project; e distribuita in cartaceo ed ebook; no, aspettate a comprare beni di lusso in previsione delle vostre fantastiche royalties, come abbiamo già scritto il concorso è a scopo benefico, quindi tutti i ricavati delle vendite verranno devoluti alla Movember Foundation (insomma, non beccate una lira ma vi guadagnate il Paradiso).
Bene, ci sembra di aver detto tutto, ma come sempre se avete dubbi o domande potete contattarci alla nostra e-mail o sulla pagina Facebook.
Non vi resta che leggervi il regolamento:

  1. Tema: I BAFFI;
    è possibile inviare qualsiasi tipo di racconto, purché il tema dei baffi, in qualsiasi declinazione, rivesta un ruolo centrale nella storia.
  2. Lingua: italiano;
    verranno valutati esclusivamente racconti redatti in lingua italiana, sono accettati gli inserimenti di parole o brevi frasi dialettali o straniere, se funzionali al racconto.
  3. Genere letterario: qualsiasi.
  4. Formato: racconto inedito lunghezza compresa tra 15.000 e 25.000 battute (spazi inclusi);
    per inedito si intende: mai pubblicato su libro in formato elettronico o cartaceo, sia attraverso un editore che in autopubblicazione, e mai diffuso in Rete su blog, siti, forum, piattaforme di distribuzione di contenuti, ecc.
  5. Modalità di partecipazione:
    1. la partecipazione è gratuita.
    2. i racconti dovranno essere inviati dal 1 aprile 2016 al 31 agosto 2016.
    3. i file dovranno pervenire in formato doc, rtf, odt.
  6. Premiazione:
    1. il premio consiste nella pubblicazione in un'antologia distribuita in ebook e cartaceo attraverso KDP e Createspace (Amazon).
    2. l'antologia sarà acquistabile a partire da Novembre 2016, in concomitanza con Movember 2016.
    3. l'intero ricavato della vendita di ebook e cartacei verrà devoluto in beneficienza alla Movember Foundation.
    4. gli autori selezionati trasferiscono i diritti di sfruttamento commerciale della loro opera e non percepiranno alcun diritto d'autore per le vendite. dell'antologia (il concorso ha uno scopo benefico, non siate avidi!). I diritti torneranno all’autore dal 1 dicembre 2017. I diritti rimangono comunque di proprietà dei singoli autori ai quali non verrà richiesto alcun contributo economico di nessun genere.
    5. gli autori non selezionati resteranno in possesso di tutti i diritti per le loro opere e potranno disporne a loro piacimento.
  7. Comunicazione dei vincitori: i titoli dei racconti selezionati verranno comunicati sulla pagina FB di Sad Dog Project (https://www.facebook.com/saddogproject/) e della Movember Italy
    (
    https://www.facebook.com/Movember-Italy-210751285602715/?fref=ts)
  8. I racconti verranno valutati dai componenti del Sad Dog Project, che hanno la facoltà di scegliere i racconti più meritevoli in base al loro insindacabile giudizio. Il numero di racconti da inserire nell’antologia verrà deciso in base alla quantità e alla qualità degli scritti pervenuti.
    Le decisioni dei giudici non sono in alcun modo appellabili.
  9. I racconti selezionati per l’antologia subiranno un processo di editing a cura dei membri di Sad Dog Project e in collaborazione con l’autore.
  10. Giudici e organizzatori forniscono la loro opera a titolo completamente gratuito, senza percepire nessun compenso per le attività legate a questo concorso.
Per scaricare il regolamento in formato PDF, cliccate qui

mercoledì 23 marzo 2016

La Primavera di Sad Dog


Zelda seduta in un prato
Anche la nostra mascotte Zelda sente la primavera

La primavera, si sa, risveglia gli animi, e anche noi di Sad Dog, rinvigoriti dai primi caldi, dai fiori che sbocciano e dalle giornate che si allungano, siamo iperattivi e vulcanici come marmotte appena risvegliate dal letargo.
Se ci seguite su Facebook, vi sarete già accorti che in questo periodo non siamo stati con le mani in mano e che abbiamo sfornato un sacco di novità succose... se invece non siete molto social, beh e le raccontiamo noi in questo post!

Nuovi racconti 

Da gennaio a oggi sono usciti ben tre nuovi racconti (uno al mese), a opera di tre diversi autori, di cui due sono new entry nel gruppo:

Il Profeta di Giuseppe Monea, un thriller "psichiatrico" ricco di colpi di scena;

48 Ore: Vincent di Luigi Settimini: una storia surreale carica di riflessioni sulla morte e sulla predestinazione;

Oltre ai due precedenti, già annunciati in altri post qui sul blog, il 21 marzo è uscito  Trattamento di Fine Rapporto di Diego Tonini, un thriller che segue la falsariga del precedente Murder, She Baked e racconta di come il marcio spesso si nasconda dove tutto sembra più lucido, in questo caso un'azienda all'apparenza perfetta, in cui i dipendenti sono fin troppo felici di lavorare...
Ne parleremo diffusamente in un prossimo post, per ora godetevi la fantastica copertina, come sempre opera della talentuosa pittrice Valentina Lentini.

la copertina di Trattamento di Fine Rapporto



Inoltre, il poliedrico Lorenzo, sta ultimando la sua nuova fatica, Sonata Per Violino un racconto onirico e inquietante, a breve in uscita, di cui non possiamo svelarvi niente per non rovinarvi la sorpresa, se non che, dopo il precedente Home Run, di ambientazione prettamente americano, questa volta il nostroLorenzo rientra in patria e raconta una storia che si snoda tra Milano e gli Appennini...

La copertina di Sonata Per Violino


Nuove collane

In Sad Dog ne pensiamo sempre una diversa e, oltre ai nuovi racconti, abbiamo anche riorganizzato la nostra linea editoriale, dividendo le future uscite in due collane:
  1. Short dogs, dedicata ai racconti singoli
  2. Wolf Pack, in cui troveranno posto antologie e raccolte di racconti, sia di un singolo autore che  di autori differenti.
E proprio per battezzare nel modo migliore la collana Wolf Pack, eccoci qui a presentare Fughe, una raccolta composta da 14 racconti di fantascienza nati dalla penna di Mario Pacchiarotti in cui l’ambientazione fantastica viene sfruttata per giocare con le situazioni, spesso ribaltandole, coinvolgendo il lettore nella ricerca di risposte a domande complesse. L’ironia è una nota costante nella maggior parte di queste storie anche se in alcune si abbandona la leggerezza per affrontare temi più impegnativi. Il sorriso allora tende a farsi amaro, nonostante un’eco canzonatoria rimanga comunque percettibile.
La copertina di Fughe, con un pesce rosso che schizza fuori dalla boccia

Social Network

Giusto per essere sempre in contatto con i lettori, Sad Dog Project inaugura due nuovi modi di comunicare: l'account Instagram e il canale Telegram
Seguiteci se non volete perdervi nessuna novità dall'universo Sad Dog!

Volete altro?

E ne avrete! Ora però non ve ne possiamo ancora parlare, ma continuate a seguirci e nei prossimi giorni vi presenteremo una fantastica iniziativa dedicata a scrittori e lettori...

martedì 15 marzo 2016

Nuova uscita nella collana Short Dogs - 48 Ore: Vincent

Un racconto molto particolare questo di Luigi Settimini, cui diamo il benvenuto nella collana "Short Dogs".

Una storia ai confini della realtà che vi farà riflettere.

Immaginate che vi comunichino il momento esatto in cui morirete. 
Non come o dove, ma solo quando.
Come affrontereste il resto della vostra vita?
E se vi dicessero che tale momento arriverà dopo sole quarantotto ore, sareste in grado di trascorrere con lucidità il tempo che vi rimane? Sapreste impiegarlo nel modo migliore?
Questo e quello che accade a Vincent.